……Marco Valli's Blog……

Internet, Tecnologia e SharePoint!!!

Windows 8 Release Preview


Ecco dopo tanta attesa finalmente è arrivato, il nuovo sistema operativo Microsoft sta per svelarsi al mondo intero ed il colosso di Redmond, forte dell’esperienza avuta con la Release Candidate di Windows 7, ha deciso di riproporre l’esperimento, rendendo disponibile un sistema operativo in buona parte definitivo in maniera gratuita e senza limitazioni fino al termine del periodo di prova, quest’ultimo dovrebbe essere indicativamente il 16 gennaio 2013 secondo le indicazioni visibili eseguendo il comando slmgr.vbs /dlv:

image

Un tempo più che sufficiente per valutare fino in fondo la compatibilità, le caratteristiche e soprattutto la nuova interfaccia Metro di Windows 8.

SNAGHTML123cd1

E’ bene sottolineare che in passato una delle principali accuse rivolte a Microsoft, fosse la propensione a copiare funzionalità e caratteristiche dai concorrenti innovando relativamente poco. Queste accuse non trovano nessun fondamento negli ultimi prodotti immessi sul mercato, basti pensare ad Office 2007 che ha mostrato per la prima volta l’interfaccia ribbon, odiata da molti, ignorata da altri, guardata con sospetto e poi amata da tutti gli altri non appena compresi i meccanismi logici di base.

Un altro prodotto che suscita molte controversie è sicuramente Windows Phone 7 in quanto apertamente controcorrente in un mondo che sembrava obbligatoriamente destinato a seguire il solco tracciato da Android e iOS, la guerra nel settore smartphone ha lasciato parecchi cadaveri alle sue spalle (WebOS, Symbian, MeeGo) e probabilmente altri ne arriveranno in futuro (Blackberry in primis) ma Windows Phone con immensa fatica sta guadagnando mercato, seppur rimanendo ben lontano dai due “padroni” del campo; In questo caso Microsoft ha svelato al mondo il suo nuovo concetto di “Essenzialità” e “Stile”, condensati in un’unica parola: Metro. Questa interfaccia così semplice, “Scarna” e “povera” per alcuni, “immediata” e “innovativa” per altri, ha l’ambizione di far capire che non è per forza necessario avere mille widget in una schermata per gestire in maniera efficace le informazioni e le funzionalità di un telefono..

Dall’introduzione di Windows 7 è passato ormai qualche tempo e il mercato ha avuto un’esplosione verso quei dispositivi che consentono di effettuare operazioni solitamente svolte da computer, questi apparecchi vanno dallo smartphone al tablet e sono ormai in grado di soddisfare le esigenze anche del più smaliziato degli utenti; seguendo questa necessità si è quindi reso necessario costruire un sistema che potesse portare una user experience tutto sommato simile sui più disparati prodotti, aggiungendovi la forza del marchio Windows.

Windows 8 nasce con questo scopo, conquistare il mercato dei tablet nel quale Windows 7 non ha potuto “giocare” ad armi pari, lo scontro tra un sistema operativo desktop ed uno appositamente studiato per questo genere di dispositivi (Android o iOS che sia) ha naturalmente bloccato sul nascere qualsiasi velleità di conquista del settore.

La creazione di un ecosistema unico sarà finalmente possibile con Windows 8 visto che è in sviluppo una versione appositamente pensata per tablet (Windows RT, chiamata anche WoA: Windows on ARM) e Windows Phone 8 che andrà a coprire il segmento SmartPhone, naturalmente non è possibile immaginare applicazioni (x86 o x64) che siano in grado di girare su tablet e/o smartphone così come sul computer di casa e quindi è stato studiato un meccanismo per la creazione di apposite applicazioni in grado di girare nell’interfaccia Metro e, molto probabilmente, queste applicazioni potranno essere eseguite indistintamente dal pc, dal tablet e dallo smartphone. Nel caso in cui l’utente necessiti di applicazioni particolarmente complesse come il classico gestionale aziendale, un client di posta, un programma di grafica, video editing o altro, potrà utilizzarla sul pc al di fuori dell’interfaccia Metro come una normalissima applicazione.

Questo livello di integrazione avrà un vantaggio che metterà l’intero ecosistema immediatamente al passo con i concorrenti, uno degli attuali problemi dovuti alla giovinezza del sistema Windows Phone 7 è quello del numero limitato di applicazioni disponibili (anche se è di ieri la notizia del raggiungimento delle 100.000 applicazioni conteggiando quelle disponibili in tutti i market), nel momento in cui il marketplace sarà a disposizione di un bacino di utenza immenso (dato da client pc + tablet + smartphone) ovviamente attirerà una quantità notevole di sviluppatori che produrranno applicazioni di sempre maggiore qualità e numero con conseguente crescita esponenziale dell’ecosistema stesso.

Chiusa questa considerazione riguardo la strategia Microsoft, voglio a questo punto mostrare qualche novità che ho trovato “girovagando” nella Release Preview

image

Una delle cose che sicuramente mi piace di più è l’applicazione della ribbon a tutti gli aspetti del sistema, con explorer, le operazioni da svolgere su file e cartelle sono sicuramente più intuitivi delle vecchie “tendine”…

image

image

image

Anche la schermata di condivisione e sicurezza delle cartelle mi è sembrata più chiara rispetto alle precedenti versioni di Windows

image

La funzionalità di creazione spazi di archiviazione consentirà di avere a disposizione aree “sicure” in cui archiviare i nostri dati mettendoli al riparo da rotture impreviste

image

Per chi usa il computer in famiglia sarà molto più semplice gestire gli accessi dei figli ad internet data la possibilità di bloccare siti non adatti e addirittura di stabilire quante ore utilizzare il computer e in che fasce orarie (queste funzionalità attualmente inserite nel pacchetto Live Essentials saranno quindi direttamente integrate nel SO)

image

Spulciando nel marketplace ho notato che nella descrizione delle applicazioni c’è una sezione denominata “Supported Processors” ed è possibile notare che mentre alcune applicazioni sono disponibili per processori x86, x64 e ARM

image

Altre invece non sono ancora pronte per la versione di Windows “Ridotta” per tablet basati su processore ARM e bisognerà quindi aspettare che sia disponibile (sempre che sia tecnicamente possibile e che lo sviluppatore abbia intenzione di farlo) per questi dispositivi…

image

La corsa a Windows 8 è quindi iniziata e presumibilmente, quando tutti i tasselli saranno al loro posto e l’ecosistema sarà completato, se ne vedranno delle belle e, se già il panorama attuale di funzionalità offerte da smartphone e tablet sembrava impensabile anche solo2/3 anni fa, non oso immaginare la portata di questa massiccia discesa in campo di Microsoft che non potrà lasciare indifferenti gli utenti ed i concorrenti che dovranno darsi da fare per non perdere il considerevole vantaggio acquisito in questi anni di totale assenza del nome Windows nei gradini più alti dei “padroni” del settore mobile.

Enjoy!!! 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: